L'ulivo è una pianta fondamentale per la nostra terra. Con la sua storia millenaria ha condizionato la vita dei popoli antichi del Mediterraneo e nel tempo sono stati tramandati molti miti e leggende, ricordati ancora oggi.

La storia dell'ulivo

Le origini dell'ulivo non sono ben definite, ma si ritiene che la pianta risalga ad oltre 6000 anni fa. In Europa ha iniziato la sua diffusione ai tempi di Babilonesi e Fenici ed ha raggiunto il massimo prestigio con Greci e Romani. Fu esportato in America nel 1500, dalle navi spagnole, ed oggi è coltivato in tutto il mondo.

All'epoca dei Fenici, la coltivazione dell'ulivo portò un grande benessere economico e commerciale alle popolazioni del Mediterraneo, per le grandi richieste che provenivano da Egitto e Mesopotamia. Durante il periodo romano l'olio venne rinominato "oro verde", per il suo grande valore, e la produzione ebbe un forte incremento, grazie al perfezionamento delle tecniche di lavorazione.

Con la caduta dell'Impero romano e l'avvento delle popolazioni barbariche, la produzione venne totalmente fermata. Divenne quindi una pianta molto rara, destinata a pochi privilegiati, e solo nel Medioevo l'olio tornò ad essere uno degli elementi più importanti per la cultura ed il commercio del Mediterraneo.

Le leggende

L'ulivo è una pianta longeva e secolare, considerata sacra da molti popoli antichi. Per questo motivo, nel tempo sono state tramandate molte leggende a riguardo. Una delle più famose ha origine greca e riguarda la sua nascita:

Un giorno lontano Atena e Poseidone si scatenarono l’uno contro l’altra per il possesso dell’Attica. Così intervenne Zeus, il padre degli dei, che tuonò: "La terra spetterà di diritto a chi dei due saprà beneficiare l’umanità del dono più utile." Poseidone batté il tridente sulla schiuma del mare ed usci il cavallo. Atena percosse la lancia sulla terra e uscì l’olivo, ne staccò un ramoscello e lo donò al padre. La dea vinse la gara.

Per i Greci l'olio è considerato nettare degli Dei, per gli Egizi un dono della dea Iside e nella Bibbia viene citato come simbolo di pace tra Dio e gli Uomini. Questo sottolinea quanto questa pianta sia stata importante fin dall'antichità.

L'importanza dell'ulivo oggi

Nel tempo la produzione dell'olio ha avuto una grande evoluzione ed oggi è considerato il condimento imprescindibile della dieta mediterranea. Frantoio Porto di Mola permette l'incontro della sua storia con macchinari innovativi, per creare prodotti unici e gustosi.

Se vuoi saperne di più, visita il nostro sito!