Olio e sostenibilità ambientale: l’importanza della trasparenza produttiva

Secondo alcuni studi svolti dall’Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica (Altis) l’olio, alimento cardine della dieta mediterranea e simbolo del Made in Italy, può essere considerato un prodotto sostenibile eppure la sua effettiva sostenibilità non viene evidenziata da parte delle aziende. 

Continua a leggere l’articolo per approfondire l’argomento!

Sostenibilità dell’olio Extravergine d’oliva

Il concetto di sostenibilità coinvolge ben tre ambiti:

  1. Ambientale
  2. Economico
  3. Sociale 

L’olivicoltura genera impatti positivi sull’ambiente naturale e sul territorio poiché tale pianta ha un fabbisogno idrico minore e elevata capacità di assorbimento di CO2. Le fasi della sua produzione sono infatti caratterizzate da un fabbisogno idrico minore rispetto ad altre colture.

Vi sono però altre iniziative che possono essere adottate per ridurre l’impatto ambientale: un’agricoltura biologica che non usi prodotti chimici di sintesi ma rigorosamente biologici, che permettono di preservare la qualità del suolo e delle acque; l’installazione di pannelli fotovoltaici che producano energia rinnovabile; l’uso di residui di potatura per produrre energia termica. 

È poi necessario concentrarsi sull’aspetto economico, che rappresenta pur sempre un primario fattore di sopravvivenza, conciliando competitività e redditività con efficienza e esaltazione delle caratteristiche “green” del prodotto. 

Recentemente anche l’aspetto sociale è divenuto di fondamentale importanza all’interno del mondo imprenditoriale e si è intervenuti al fine di migliorare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori e l’organizzazione del lavoro, così da conciliare la vita privata dei dipendenti e quella lavorativa.

In ambito comunitario vi sono state iniziative volte alla tutela del territorio e alla valorizzazione del patrimonio naturale; nell’ultimo periodo sono infatti nati centri di ricerca e ONG per la tutela e la conservazione degli oliveti e la loro biodiversità.

La richiesta di garanzia

Il consumatore chiede sempre più spesso informazioni chiare sull’etichetta del prodotto e garanzie sulla sicurezza e la qualità. 

Per rispondere a quest’esigenza diventa fondamentale la trasparenza sulle fasi di produzione dell’olio Extravergine d’Oliva, ma anche chiarirne il ruolo nella nostra alimentazione evidenziando le proprietà nutrizionali.

 

 

È proprio a tal fine che Frantoio Porto di Mola mette a disposizione conoscenze e materiali informativi sulle tecniche e i benefici dell’olio extravergine d’oliva. Scoprili sul nostro blog!

Facebook
WhatsApp

Soddisfa La Tua Curiosità

Lascia qui le tue domande. Ti risponderemo al più presto.

    Inserisci questo codice:

    captcha

    Articoli Correlati